0783 78266 dal Lunedì al Venerdì: 9:00 - 13:00 / 16.30 - 19:00

Benvenuti nel nuovo sito di Farmasmile! La farmacia del sorriso :)

Disfagia e malnutrizione nell’anziano: cause e rimedi attuare

Disfagia e malnutrizione nell’anziano: cause e rimedi attuare

La disfagia consiste nella difficoltà a deglutire. Può colpire ogni fascia d’età, ma coinvolge maggiormente il soggetto anziano e può portare a una malnutrizione. Prodotti specifici sono supporto a tale condizione. I consigli di Farmasmile.

23/11/2021 09:45:00 | farmasmile

La disfagia è un termine medico attribuito alla difficoltà a deglutire. Vi sono due tipologie di disfagia: orofaringea (problematicità a iniziare la deglutizione e a far transitare il cibo dalla bocca all’esofago) ed esofagea (difficoltà di passaggio del cibo nell’esofago). Questa criticità, allungando i tempi di assunzione dei cibi, causa un affaticamento e un disagio tali che il soggetto non vive con serenità il momento dei pasti. Inoltre, la fatica a deglutire può determinare una situazione più grave: la malnutrizione. Questo fattore, a sua volta, può gravare su patologie già esistenti, inducendo a una più lenta e complessa guarigione. Tuttavia, esistono validi strumenti d’aiuto per la disfagia nell’anziano: prodotti specifici (sostanze a consistenza modificata) mirati ad agevolare la fase di deglutizione. Qualora, invece, il fisico sia già debilitato a causa della malnutrizione, l’assunzione di particolari alimenti iperproteici e ipercalorici può alleviare il problema.

 

Quali cause generano la disfagia?

La disfagia, il più delle volte, è provocata da una malattia o da un disturbo che colpisce i muscoli o i nervi della lingua, bocca e gola. Le principali patologie che originano la disfagia sono: età, cause meccaniche, malattie infiammatorie relative alle strutture della deglutizione, reflusso gastroesofageo, gastrite, laringite, bronchite, esofagite, demenza, tumore all’esofago e allo stomaco.

 

Disfagia nell’anziano: i rimedi per contrastarla

Alcune accortezze possono alleviare i disturbi generati dalla disfagia: frullare, centrifugare od omogenizzare gli alimenti solidi. D’altra parte, come risaputo, alcuni cibi possono causare problemi seri a chi soffre di disfagia, come il rischio di aspirazione nelle vie respiratorie o il soffocamento. È opportuno, dunque, utilizzare prodotti specifici quali polveri addensanti che modificano la consistenza dei cibi, soprattutto quelli liquidi. Inoltre, anche la postura gioca un ruolo fondamentale e per tale ragione è consigliata una posizione verticale con il collo allungato e mento rivolto in basso.

I prodotti più validi secondo Farmasmile

  • Danone Nutricia Soc.ben. Nutilis Clear: addensante istantaneo per bevande, liquidi o alimenti. È una polvere inodore che mantiene inalterato sia il sapore che il colore dell’alimento e si addensa rapidamente. Adatta per soggetti con problemi di deglutizione e nella disfagia dell’anziano.
  • Danone Nutricia Soc.ben. Fortimel Creme Vaniglia: alimento iperproteico e ipercalorico a consistenza cremosa. Utilizzato per il trattamento dietetico di malnutrizione associato a patologie e disfagie. Privo di glutine e lattosio.

Prodotti correlati

Se hai trovato utile questo articolo potrebbero interessarti anche...